IL DIAFRAMMA

Il diaframma è considerato il bilanciere del nostro organismo.
È un muscolo a forma di cupola che si inserisce anteriormente sulla faccia interna delle ultime coste e posteriormente sulle prime vertebre lombari. Si trova al centro del nostro corpo dividendo la cavità toracica da quella addominale.
Il diaframma è il principale muscolo della respirazione: quando inspiriamo esso si abbassa per aumentare il volume della cavità toracica e permettere quindi ai polmoni di espandersi, quando espiriamo torna in alto. Il diaframma è il punto di passaggio di tutte le catene muscolari, si relaziona con la colonna, con il cuore, i polmoni, il fegato, l’intestino e lo stomaco. È di fondamentale importanza poiché viene implicato nella maggior parte delle nostre funzioni vitali: respirazione, fonazione, digestione, defecazione, circolazione sanguigna e linfatica, postura e ricopre un ruolo importante durante il parto per l’espulsione del feto.

Lo stress psicofisico può coinvolgere questo muscolo, irrigidendolo, ciò può determinare posture scorrette ma anche altre problematiche di organi correlati al diaframma.
Quindi è importante conoscerlo e saperlo controllare per favorire il nostro benessere: la respirazione diaframmatica in condizione di riposo è il modo corretto e salutare di respirare, purtroppo lo stress della vita quotidiana ci porta spesso a innescare una respirazione toracica anche in condizione di riposo.

Vediamo insieme un esercizio per imparare la respirazione diaframmatica:

  • Mi posiziono su un tappetino a pancia in su con anche flesse, facendo attenzione a far aderire bene la porzione lombare della schiena al tappetino, posso aiutarmi ruotando il bacino posteriormente (retroversione del bacino)
  • FASE 1: INSPIRAZIONE: porto dentro aria dal naso lentamente contando 6 secondi, l’aria entra fino all’addome, quindi l’aria entra nella pancia che si gonfia
  • FASE 2: ESPIRAZIONE: butto fuori aria dalla bocca contando 6 secondi, l’aria esce dalla pancia e quindi essa si svuota completamente
  • Ripetere l’esercizio per almeno 6 volte
  • Un trucco per essere sicuri di eseguire correttamente l’esercizio è quello di mettere una mano sulla pancia e una sul petto, durante l’inspirazione la mano sulla pancia deve sollevarsi mentre quella posizionata sul petto deve restare ferma.

La prima volta non sarà semplice ma non demordete, con la pratica l’esecuzione diventerà più semplice e naturale.